Le scandalose

Le scandalose – “Le signore perbene? Hanno una visione della vita limitata, un orizzonte ristretto, interessi insignificanti” sosteneva Oscar Wilde.

Con “le scandalose”, invece, è tutta un’altra storia. Siano regnanti o assassine, scrittrici o artiste, le scandalose sono donne che hanno avuto il coraggio- per alcuni il torto- di turbare i loro contemporanei con le loro azioni, con le loro scelte considerate molto, troppo libere.

Nel corso dei millenni la libertà e il potere femminili sono sempre stati, sotto ogni latitudine, un’assoluta pietra dello scandalo, che non ha avuto soltanto connotazioni sessuali.

Un esempio per tutti: nel Seicento, le alte gerarchie vaticane inorridirono all’idea che la pia e virginale patrizia veneziana Elena Lucrezia Cornaro, “pretendesse di laurearsi come un uomo”.

Libere, colte, sessualmente disinvolte, ma soprattutto padrone di sé stesse, le scandalose hanno rivelato in controluce le regole, le chiusure, i perbenismi, i riti delle società in cui hanno agito.

Perché la storia di una scandalosa è anche -fatalmente- la storia della società che l’ha giudicata e a volte condannata.

trasmissione: Alle otto della sera
titolo: Le scandalose
programma di: Patrizia Carrano
regia: Angela Zamparelli e Giancarlo Simoncelli
ciclo: 20 puntate – dal 23-06-2003 al 18-07-2003